Firma per riportare L'Insonne in edicola! Bastano pochi click!

martedì 4 gennaio 2011

Fenomeni fortiani, simboli e catastrofi ambientali



Per chi non lo sapesse la definizione "fenomeni Fortiani" viene usata per indicare una serie di strani eventi difficilmente spiegabili, come ad esempio la caduta improvvisa dal cielo di gran quantità di oggetti come pietre, sfere metalliche e/o animali, pesci, rane. Il termine "Fortiani" deriva dal nome dello scrittore statunitense Charles Fort, il quale dedicò molti anni della sua vita alla ricerca di notizie relative a tali fenomeni e che pubblicò diverse opere fra le quali la più famosa è senza dubbio "Il libro dei dannati".

Quello che sta accadendo in questi giorni rientra a pieno titolo in questa definizione.

In Arkansas, migliaia di esemplari di merli dal petto rosso sono morti e altri stanno morendo. Si parla di seimila esemplari caduti stecchiti nella notte di capodanno.
Le autorità stanno indagando sulle possibili cause di questa "epidemia" che ha colpito anche i pesci tamburo nella zona nord ovest, dove scorre l'Arkansas River.
Un agente inquinante che seleziona solo la specie dei pesci tamburo e i merli dal petto rosso?
Per chi sostiene che la sincronicità sia alla base di questo universo, la faccenda non può che suscitare qualche inquietante domanda: perché proprio i pesci tamburo e i merli dal petto rosso? Perché lì e perché proprio nella notte di fine anno?

Se questo fosse un film, un romanzo o un fumetto, il nostro eroe avrebbe l'intuizione che i fatti sono collegati. Magari prima penserebbe che i botti di capodanno siano stati un po' troppo forti, poi, magari, indagherebbe alla ricerca di una agente chimico disperso nell'aria e nel fiume, poi passerebbe ad esaminare qualche arma elettromagnetica testata sugli animali, ma alla fine scoprirebbe che lo strano evento è stato intenzionalmente provocato da una "organizzazione occulta" che opera attraverso i simboli.
"Tutti i simboli non sono che chiavi per porte che conducono alla verità" è scritto nelle Tavole Smeraldine.

Se fossi uno scrittore di thriller penserei ad un presagio. Forse un personaggio importante nato nei pressi della cittadina sta per essere ucciso con un colpo di proiettile al petto?

Mi spingo oltre in un delirio di fantasia, alla ricerca di un plot per un nuovo e ipotetico romanzo. Tanto non costa nulla.

Bil Clinton è nato Hope (Speranza) poco lontano dall'epicentro dello strano fenomeno, ed è stato eletto il 2 gennaio 2010 (guarda caso, la moria cade proprio nell'anniversario) "Uomo dell'anno" dagli animalisti del PETA. Se fosse un messaggio in codice ci leggerei: "L'Ex presidente sarà ucciso con un proiettile al petto, magari sparato da una pistola a tamburo".
Ma come dicevo, si tratterebbe solo della trama di un pessimo libro che, per fortuna, non vedrà mai la luce.

PS
Astenersi dai commenti i soliti razionalisti, scientisti e tutti quelli pronti a misurare l'aria col righello. Non sto dicendo che le cose stanno come ho scritto. Si tratta solo di un volo pindarico. Fantasia. "Nun ce rompete", come finivano spesso gli editoriali di Dylan Dog.

11 commenti:

  1. Mamma quanto è angosciato il giornalista ... :)

    RispondiElimina
  2. Ma non sono i razionalisti quelli che per primi hanno il desiderio di separare fiction, narrazione, invenzione (che sono cose buone e giuste, in quanto umane e naturali) da "le cose come funzionano"? ^__^;

    E più che di "fenomeni inspiegabili", non bisognerebbe parlare di "fenomeni inspiegati"?
    Dirò a Desdy di bacchettarti. ^_-

    RispondiElimina
  3. E se cadessero nani dal cielo? : )

    RispondiElimina
  4. I nani ci sono già in parlamento. :P

    RispondiElimina
  5. Mattia, io sono ancora convinto che ci siano cose non spiegabili, come ad esempio la sincronicità di Jung, studiata anche da Einstein-Podolsky-Rosen oppure come molti fenomeni quantistici di fisica sub atomica. Questo non vuol dire che le rane volanti possanno tranquillamente trovare una spiegazione, così come l'eccidio dei merli e dei pesci tamburo. Probabilmente due fenomeni spiegabilissimi che accadono "casualmente" insieme. Ma per me il caso non esiste e tutto è sincronistico. Vedila come una specie di "fede" ;)
    Il fatto che "Desdemona" sia "scettica" non vuol dire che io lo sia... basti pensare che Conan Doyle credeva nelle fate ed era un fervente spiritista. :)

    RispondiElimina
  6. E, a proposito di misteri e sincronicità, mi spunta fuori una citazione che chiosa a pennello:

    «È importante – scrive Jung – avere un segreto, una premonizione di cose sconosciute. L’uomo deve sentire che vive in un mondo che, per certi aspetti, è misterioso; che in esso avvengono e si sperimentano cose che restano inesplicabili. Solo allora la vita è completa.»

    RispondiElimina
  7. credo che merli e pesci si stiano suicidando per evitare i prossimi disastrosi interventi di Obama in economia....noi li vedremo e capiremo !!

    RispondiElimina
  8. E'in arrivo il grande castigo su tutta la terra.
    sara' tutto all'inprovviso poi ci sara il
    DIVIN VOLERE

    RispondiElimina
  9. Io, comunque, finché non vedo il cielo andare a fuoco (tipo venuta di Galactus), dormo tranquillo. :P

    RispondiElimina
  10. Se può interessare, consiglio il "Morgante" di L.Pulci (poema epico-cavalleresco molto bello quanto impegnativo)in cui ci sono situazioni simili verso il finale, usate in quel caso, appunto, come segnali pre-apocalittici :)

    Sono situazioni in cui ci si può credere o meno, ma c'è poco da dire: la fantasia è bella per questo! ^^

    _Danny_

    RispondiElimina
  11. SE FINIRAI ALL'INFERNO NON DORMIRAI MAI PIU' TRANQUILLO SARANNO DOLORI ETERNI. CONVERTITEVI SALVATE LA VOSTRA ANIMA !!
    NON VEDETE I SEGNI DEL CIELO. INFERNO STA PER FARE
    UNA GRANDE MATTANZA DI CORPI E ANIME!!!!
    SVEGLIA SCEGLIETE DIO ETERNO E PENTITEVI DEI VOSTRI PECCATTI.

    RispondiElimina