Firma per riportare L'Insonne in edicola! Bastano pochi click!

giovedì 7 marzo 2013

DAVVERO n° 1 GRATIS su Wdonna.it!


Credo fermamente che una parte del fumetto popolare di domani passerà attraverso la rete e i dispositivi portatili. Spero che presto si riuscirà anche a realizzare una produzione specifica per questi supporti, ma intanto l'importante è esserci.
Ho iniziato proponendo L'Insonne su Verticalismi, poi la stessa serie è stata resa disponibile per iPad e presto lo sarà per Android. Prossimamente potrete trovare le storie de L'Insonne anche su stamptoscana.it, ma non è di Desdemona, per questa volta, che vi voglio parlare.

La notizia è che potete leggere il primo episodio completo di DAVVERO sul sito wdonna.it, uno dei più importanti portali italiani dedicati al mondo femminile.
Da oggi, le sue lettrici, avranno la possibilità di conoscere la storia di Martina e di provaregratuitamente, il primo episodio. Se gli dovesse piacere, potranno anche ordinarlo e farselo recapitare senza le spese di spedizione. Pensiamo a tutto, no?

 

Stiamo cercando di proporre idee nuove, sia nei contenuti che nella promozione. Speriamo che i frutti di questo lavoro siano dolci, perché ci sono tantissimi bravi autori italiani che hanno diritto ad una opportunità, che gli viene negata dalle difficoltà di un mercato vittima delle contingenze economiche ma anche da una buona dose di stanca.
Magari sbaglieremo qualcosa, ma senza sbucciarsi le ginocchia non si potrà puntare alla maglia rosa.

VAI AL SITO DI WDONNA

ACQUISTA il NUMERO 1 SENZA SPESE DI SPEDIZIONE

14 commenti:

  1. Lo Shojo manga italiano
    AHAHAHHAHHAHAHAHHAHHAHAHAHHAHAHHAHAHAHAHHAHAHHAHHAHAHHAHAHHAHHAHAHAHHAHAHAHHAHAHHAHAHAHHAHAHAHHAHAHHAHAHHAHAHAHAHHAHAHHAHAHAHHA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero ti fa l'effetto che fa una lampadina alla falena.

      :)

      Elimina
  2. Non resisto quando scrivono degli slogan pubblicitari così deliranti è più forte di me ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Personalmente NON avrei usato la parola "shojo", semplicemente perché non è comprensibile al pubblico generalista di wdonna.
      Però, in generale, se l'obiettito è dire alle lettrici di manga che c'è una serie che tocca tematiche simili al mondo degli shojo credo sia stato giusto far così.
      Negli spot è necessario parlare semplice... c'è chi ha preso milioni di voti con un "vaff".

      Elimina
  3. Il problema è che Davvero non è uno shojo ,gli shojo
    sono rivolti ad un target di ragazze adolescenti con tematiche adatte a loro.

    Davvero sia per la tematica sia per come è rappresentato
    non si avvicina lontanamente agli shojo e il target di lettori ne da la conferma.

    Comunque letto il numero 1 e non mi sono mai così divertito dai tempi di Dick Drago XD .
    "toc toc è la vita vera che bussa " AHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHHA mi fà sempre ridere questa .

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Ops postato troppe volte O_o'''''

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci deve essere un problema al mio blog, perché questa cosa capita spesso :/

      Elimina
  7. Davvero è una cagata bestiale che non c'entra niente col pubblico femminile adolescente degli shojo manga, definire Davvero uno "shojo italiano" è solo fare falsa informazione per cercare di ragranellare qualche centinaio di copie in più. L'operazione cartacea di Davvero è stata fallimentare e non è certo colpa dell'autrice. Il colpevole è l'editor che ha permesso un tale scempio. Solo un ingenuo poteva pensare che i like di facebook si potessero tradurre in copie vendute in edicola. Poi ristampare rifacendo la storia del web è delirante, il colpevole è l'autore di questo blog che non ha idea delle dinamiche editoriali e che si trova a ricoprire un ruolo quasi per caso, senza merito. Ha solo fatto fiaschi nella sua vita e fatto buttare soldi a tanti editori mandando a gambe all'aria, tra gli altri, l'Edizioni Arcadia con una sciagurata versione dell'Insonne da 100 pagine per la sola fumetteria. Davvero doveva rimanare su web, non meritava la pubblicazione su carta perché è un progetto nato morto e chi l'ha portato in vita l'ha fatto morire due volte.
    Senza rancore,
    Silvano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahaahahahaha!

      silvANO, ti adoro.

      Elimina
    2. http://dibernardocomics.blogspot.it/2013/03/senza-rancore-eh.html

      Elimina
  8. Giuseppe forever. E continua così.

    RispondiElimina
  9. Giuseppe forever. E continua così!

    RispondiElimina